Ferruccio Laviani

Ferruccio LavianiLa discrezione è il suo stile di vita. Il suo linguaggio è decisamente contemporaneo e personale, spesso riconoscibile da un segno o da un colore particolare. Magari mixato con un dettaglio del passato. È sulla scena dall’inizio degli anni ’90, periodo che coincide con il successo internazionale di Memphis.

È la comparsa di una nuova generazione di designer caratterizzati da una creatività originale e sofisticata. Architetto e designer, dopo gli studi milanesi entra nella professione collaborando con lo studio De Lucchi, di cui diventa socio, progettando per aziende come Mandarina Duck, Olivetti, Swatch. Dal 1992 è attivo in diversi settori creativi: dalla comunicazione industriale alla corporate identity.

Il suo approccio al prodotto è di tipo globale: dalla grafica, al packaging, alla cura d’immagine. Disegna per prestigiosi marchi italiani ed internazionali come Foscarini, Emmemobili, T70, Halifax, Kartell, Mixel, FontanaArte, De Padova, Flos, Molteni&C, Moroso, Swarowski. Per molti anni ha studiato il concept dei flagship. Si occupa di interior design per fashion brand come Dolce & Gabbana. Ha progettato per Rastelli il concept Beluga.

Della nostra azienda afferma “La cosa più bella quando stai cercando di motivare un’azienda riguardo le tue scelte è realizzare che esse sono già state comprese e realizzare che hai di fronte chi per primo ti supporta per averle fatte, e inizia a chiederti sempre di più e ti trovi sul punto in cui sei tu a dover mettere un freno”.

Comments are closed.